VIVI LE MARCHE

Share on Google+
alt foto

SULLE TRACCE DI ROSSINI

I luoghi della musica

Il teatro venne inaugurato nel 1637 con il nome di Teatro del Sole, e nuovamente nel 1818 con il nome di Teatro Nuovo in occasione della rappresentazione della "Gazza ladra" sotto la direzione di Rossini, al quale venne definitivamente intitolato nel 1855.
Dal 1980 la città di Pesaro dedica ogni anno a Rossini il festival estivo “Rossini Opera Festival” www.rossinioperafestival.it

A Pesaro si trova anche la Casa Natale di Gioacchino Rossini: Il Comune ha acquistato l’edificio  dopo cento anni dalla nascita del compositore, adibendolo a museo e dichiarandolo monumento nazionale nel 1904. All’interno si trovano incisioni e ritratti ufficiali oltre alle stampe dedicate ad interpreti quali Adelina Patti nel costume di Rosina de “Il Barbiere di Siviglia” e Giovan Battista Rubini nel costume di Otello.

alt foto

L’ULTIMO MAESTRO D’ASCIA

L’estinzione dell’artigianato navale

Il maestro d'ascia era una professione legata vecchi cantieri navali, quando le imbarcazioni venivano costruite prevalentemente in legno.
Un lavoro che segna le mani, fatto di sagomatura, levigazione, martello e ascia abbinato alla conoscenza delle essenze e all’adattamento del legno. Uno dei mestieri artigiani in via di estinzione, che quasi nessuno vuole fare più.

A Porto San Giorgio, tra Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto vive l’ultimo maestro d’ascia, carpentiere nato. Lavora ancora tutto a mano come quando da ragazzo costruì la sua prima barca dentro casa, da allora fu un susseguirsi di opere, anche olimpiche, che hanno solcato I mari più difficili. Da bambino ha rubato il mestieri agli anziani, ora la sua bottega non ha eredi e si appresta a diventare leggenda.

alt foto

GLI SFONDI DELL'ARTE

Il paesaggio della Gioconda


Una docente universitaria e una pittrice hanno individuato nelle Marche i paesaggi
 nei quadri di Leonardo Da Vinci e Piero della Francesca.

Il paesaggio a destra della Gioconda è nella valle del Senatello, nell’area del Marecchia, Montefeltro. Ne è stata trovata conferma in quattro codici di Leonardo (raccolte di disegni e studi): il codice Arundel e i fogli di Windsor.
Il Codice Arundel si trova a Londra alla British Library ed  è una raccolta rilegata di studi di fisica e meccanica, ottica e geometria, studi di pesi e di architettura. I fogli di Windsor sono conservati presso il Castello Reale di Windsor (Royal Collection) e comprendono studi di anatomia e di geografia, nonché un gruppo di carte geografiche. 

Le immagini trovate nei codici erano state catalogate come anonime ma in realtà si è appurato che appartengono al paesaggio del Montefeltro.

Lo studio è avvenuto attraverso le foto satellitari e aeree; voli con i droni e lo studio di antiche carte attraverso strumenti di digitalizzazione ad alta definizione. La difficoltà è consistita principalmente nel fatto che alcuni panorami sono rimasti ma altri sono stati modificati dall’opera dell’uomo e dai mutamenti del suolo: frane e laghi che un tempo esistevano ora non ci sono più.

Nella Gioconda non sarebbero raffigurate soltanto le vallate del fiume Marecchia e del torrente Senatello, ma poche pennellate (quasi invisibili) suggeriscono la presenza di alcune costruzioni che, all’epoca di Leonardo, erano castelli e fortificazioni da lui ben conosciute. Tra il 1502 e il 1503, durante l’occupazione del Ducato di Urbino, Leonardo era infatti al servizio di Cesare Borgia in qualità di sovrintendente alle fortezze.
Certo, molti avrebbero voluto che il paesaggio della Gioconda fosse lombardo o toscano, ma non c’è alcun dubbio che si tratti delle Marche e al riguardo è stato scritto anche un libro, Il Codice P (che sta per Paesaggio) scritto da Rosetta Borchia e Olivia Nesci [Edizione Electa]

Siamo lieti di annunciare che il nuovo libro "Il paesaggio segreto della Gioconda" sarà su Indiegogo.com per una campagna di raccolta fondi dal 15 gennaio al 27 Febbraio. Se vuoi sostenere il progetto visita la pagina: https://www.indiegogo.com/projects/the-secret-landscape-of-the-mona-lisa

alt foto

GLI SFONDI DELL'ARTE

I balconi di Piero della Francesca

La Provincia di Rimini ha chiesto una ricerca sui Balconi di Piero della Francesca: i terrazzamenti dove lui ha lavorato, da cui inquadrava le sue prospettive. Ebbene, ne sono stati  identificati sette proprio nei luoghi che Piero percorreva per andare a Rimini dai committenti Malatesta.

Si tratta di piccoli belvedere che coniugano arte e realtà e dove, osservando la riproduzione dell’opera con il paesaggio di fronte, si coglie immediatamente la corrispondenza.

Nell’entroterra romagnolo, a Giugno 2014, sono stati inaugurati: il Balcone a Monteboaggine per La Natività; il Balcone a Pugliano Vecchi per la Resurrezione; il Balcone di Petrella Guidi per Il Battesimo di Cristo.

A Urbania, nelle Marche, sono aperti da Luglio 2014 il Balcone Cà Mocetto, da dove si può ammirare il paesaggio dietro a Federico da Montefeltro e il Balcone di Battista Sforza.

"Quelli che s'innamorano della pratica senza scienza, sono come quei nocchieri che entrano in naviglio senza timone e senza bussola, che mai hanno certezza di dove si vadano, Sempre la pratica deve essere edificata sopra la buona teoria, della quale la prospettiva è guida e porta, e senza questa nulla si va bene"  - Leonardo da Vinci (Trattato della Pittura)
www.montefeltroveduterinascimentali.eu

alt foto

PICCOLO MUSEO DEL MARE

Un viaggio nelle identità marinare

Un museo per ricordare l’identità marinara di Porto Recanati cioè quelle della pesca, tuttora tra le attività più praticate. Il mare costituisce la memoria del paese e di conseguenza il Museo del Mare racconta la storia della città.
Il tema centrale dell’esposizione è quello del “viaggio dalla terra al mare”,  un percorso interattivo da vedere, ascoltare, toccare e gustare.
Terminata la piacevole visita vi suggeriamo di recarvi in uno dei tanti ristorantini del lungomare, per assaporare un gustoso piatto di pesce, accompagnati dai suoni del mare.

Share on Google+
alt foto

Urbino, culla del Rinascimento

Benvenuti in un vero museo a cielo aperto dedicato ai paesaggi dipinti dal genio di Piero della Francesca e ben riconoscibili nelle vallate che furono antico dominio dei Montefeltro, e luogo di nascita del divin pittore Raffaello.
Uno stupefacente itinerario collega le Vedute Rinascimentali del pittore di Sansepolcro, tramite sentieri suggestivi sospesi tra le vallate di fiumi del Montefeltro circondate da sinuose colline.
L'itinerario sarà un viaggio nel tempo, nell'arte e nella natura dell'Italia raffigurata dai grandi maestri del Rinascimento.
Una visita guidata presso il centro di Urbino e il suo maestoso Palazzo Ducale dove potrete godere delle opere della Galleria Nazionale delle Marche che si snoda tra le sale del Palazzo.
Una degustazione di prodotti tipici vi farà vivere una vera e propria esperienza enogastronomica dove la tradizione si abbina all'innovazione della cucina marchigiana.

Luoghi da visitare:
Palazzo Ducale; Casa di Raffaello; Oratori dei Fratelli Salimbeni; Monastero di S. Chiara.
Durata approssimativa: 6,5 ore (incluso transfer)
Il tour include:
Transfer, Accompagnatore, Visita guidata della città di Urbino; Degustazione di prodotti tipici

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 70 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 55 €
ORARI PICK-UP: 9.15 / 15.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

alt foto

Birrifici artigianali del territorio

Questo Tour vi porterà alla scoperta di un territorio incontaminato dove la natura ha plasmato la roccia, la Riserva naturale della Gola del Furlo, il canyon più grande d’Europa: un autentico paradiso, attraversato dal fiume Candigliano che si insinua tra le imponenti pareti rocciose della Gola e che vanta esemplari di flora e fauna davvero singolari. E potrete visitare dei luoghi dove la qualità dell'acqua ha reso possibile la realizzazione di un prodotto che oggi viene esportato in tutto il mondo, la birra artigianale. Birrerie artigianali con nomi importanti come Amarcord, Tenute Collesi, La Cotta, Il Verziere.
E' un'occasione unica per gustare dell'ottima birra artigianale e regalarsi un'esperienza di una degustazione di prodotti tipici, dove la tradizione si abbina all'innovazione della cucina marchigiana.

Luoghi da visitare:
Riserva Naturale della Gola del Furlo, birrifici artigianali ad Apecchio, Monte Nerone
Durata approssimativa: 7 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Passeggiata alla Gola del Furlo; Visita ai birrifici artigianali, assicurazione, pranzo con degustazione di prodotti tipici del territorio (alogastronomia)

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 60 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 45 €
ORARI PICK-UP: 9.15 / 16.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

alt foto

Cultura, natura e sport nel Montefeltro

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di cultura (nel territorio che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e di natura, con l'esperienza di una passeggiata nel Parco Naturale delle Cesane, un luogo molto ben conservato, un fantastico itinerario tra panorami mozzafiato e un percorso meraviglioso, una strada completamente asfaltata, all’interno del parco naturale delle Cesane a pochi Km da Urbino, accompagnati da guide specializzate del CAI (Centro Alpino Italiano).
Non mancherà una degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello/ Oratori dei fratelli Salimbeni,Parco delle Cesane
Durata approssimativa: 10 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Colazione; attività sportiva con guide specializzate CAI; assicurazione; degustazione di prodotti tipici; tour di Urbino senza guida
Si consiglia: calzature idonee (sneakers)

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 70 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 60 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. passeggiate con guide CAI
Monte delle Cesane
ore 8.00 presentazione giornata in hotel
ore 8.30 partenza
ore 9.15 colazione
ore 10.00 partenza passeggiata
ore 13.30 pranzo con cresce sfogliate/prodotti del territorio
ore 15.00 Breve tour di Urbino
ore 18.00 rientro in hotel

alt foto

Natura e sport sul monte Nerone

Questo Tour vi porterà sulle pendici del Monte Nerone, una vetta della catena appenninica umbro-marchigiana, situata nei comuni di Apecchio, Cagli e Piobbico, in provincia di Pesaro e Urbino; la sua vetta raggiunge la quota di 1526 m s.l.m.; il dislivello di 1200 m, tra le pendici ove sono situati i paesi e la sommità offre una varietà di vegetazione, paesaggio, incantevole ed interessante. Sarete accompagnati da guide specializzate del CAI (Centro Alpino Italiano) in una passeggiata fino al rifugio Corsini. Degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Monte Nerone, Piobbico
Durata approssimativa: 9 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, colazione, attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; pranzo degustazione di prodotti tipici

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 75 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 60 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 17.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. passeggiate con guide CAI
Monte Nerone

ore 8.00 presentazione giornata in hotel
ore 8.30 partenza
ore 10.00 arrivo Monte Nerone
ore 10.15 partenza passeggiata
ore 14.00 pranzo rifugio Corsini
ore 15.30 transfer per rientro in Hotel

alt foto

Urbino, cultura e shopping

Dai dipinti di Raffaello ai prodotti di Piero Guidi. Questo Tour vi porterà a far conoscere la città di Urbino, culla del Rinascimento (che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e visitare l'outlet di uno dei maestri della moda, Piero Guidi, inventore delle famose borse e di prodotti in pelle esportati in tutto il mondo.
Non mancherà una degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello/ Oratori dei fratelli Salimbeni; Outlet di Piero Guidi
Durata approssimativa: 8 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Visita guidata della città di Urbino; Degustazione di prodotti tipici; visita outlet Piero Guidi

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 75 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 60 €
ORARI PICK-UP: 9.45 / 17.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

alt foto

Urbino sotterranea

Alla scoperta di una città sotterranea. Potrete vivere un'emozione unica scendendo nei sotterranei di Urbino, città rinascimentale, dai dipinti di Raffaello ai percorsi sotterranei. Questo Tour vi porterà a far conoscere la città di Urbino, culla del Rinascimento (che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e i cunicoli che vi mostrerà una guida specializzata in speleologia (appartenente al Gruppo speleologico urbinate - GSU). Degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello/ Oratori dei fratelli Salimbeni; cunicoli di Urbino sotterranea
Durata approssimativa: 8 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Visita guidata della città di Urbino; Degustazione di prodotti tipici; visita ai sotterranei di Urbino

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 90 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 80 €
ORARI PICK-UP: 9.45 / 17.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

alt foto

Urbino Der Krimi Tour - Tour serale

Alla scoperta dei luoghi della fiction Der Krimi. Potrete vivere un'emozione unica. La serie televisiva “Der poliziotto”, ispirata al romanzo dello scrittore Uli T. Swidler e girata nella città ducale la scorsa estate, andata in onda sulla prima rete tedesca il 17 e 24 marzo. ed in Italia su canale 545 di Sky. L’attore protagonista è Leonardo Nigro, il regista Uwe Janson. Il titolo definitivo scelto per la serie tv è “Der Urbino Krimi” (Il giallo di Urbino).

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello/ Oratori dei fratelli Salimbeni e tutti i luoghi dove è stata girata la fiction Der Krimi Tour, molta conosciuta in Germania.
Durata approssimativa: 3 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Visita guidata della città di Urbino nei luoghi della fiction, cornetti caldi.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 60 €
QUOTA per bambino (4-10 anni): 50 €
ORARI PICK-UP: 21.00 / 23.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Der Krimi tour - Urbino
ore 20.45 partenza da Hotel per Urbino
ore 21.30 inizio del tour
ore 23.00 cornetti caldi
ore 23.30 rientro in hotel

alt foto

Tour in bici (mountain bike) sul Montefeltro

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di cultura (nel territorio che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e di sport, con l'esperienza di un giro in bici nelle strade del Montefeltro, un luogo molto ben conservato, un fantastico itinerario tra panorami mozzafiato e un percorso meraviglioso, una strada completamente asfaltata, all’interno del parco naturale delle Cesane a pochi Km da Urbino, accompagnati da guide specializzate AMI Bike.
Non mancherà una degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello / Oratori dei fratelli Salimbeni; Parco delle Cesane
Durata approssimativa: 10 ore (incluso transfer) (età minima 14 anni)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; degustazione di prodotti tipici; tour di Urbino senza guida, meccanico bici, fotografo al seguito, noleggio bici (mountain bike) NB: per chi è in possesso di bici sarà a disposizione un pulmino attrezzato.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 125 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 110 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. Tour in bici
ore 8.00 presentazione giornata in hotel
ore 8.30 partenza per Urbino
ore 9.30 colazione e pick up bici
ore 10.00 partenza per escursione
ore 13.00 pranzo
ore 15.30 visita libero senza guida di Urbino

Tour in bici (bici da strada) sulla riserva naturale Parco S. Bartolo - solo per ciclisti

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di natura e sport, con l'esperienza di un giro in bici nelle più belle strade del S. Bartolo. Il Parco Naturale Regionale del Monte San Bartolo, ha una superficie totale di circa 1600 ettari e comprende la dorsale collinare che dal porto di Pesaro si estende fino a Gabicce Mare, costituendo il primo promontorio che affaccia sulla costa adriatica provenendo dal Nord dell’Italia. Poi scoprirete il centro di Pesaro, fino ad arrivare al porto.

Luoghi da visitare: Riserva Naturale Parco S. Bartolo, Pesaro centro storico, porto
Durata approssimativa: 4 ore (età minima 14 anni - cicloamatori)
Il tour include: Accompagnatore; colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 90 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 80 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 19.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. Tour in bici
ore 8.00 presentazione giornata in hotel
ore 8.30 partenza
ore 9.30 colazione a Fiorenzuola di Focara (Parco S. Bartolo)
ore 13.00 pranzo
ore 15.00 Tour turistico Pesaro: scopriamo il suo centro storico, il mare, il porto
ore 19.00 Aperitivo
ore 19.30 rientro in hotel

Tour in bici (bici da strada) - Urbino e Montefeltro

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di cultura (nel territorio che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e di sport, con l'esperienza di un giro in bici nelle strade del Montefeltro, un luogo molto ben conservato, un fantastico itinerario tra panorami mozzafiato e un percorso meraviglioso, una strada completamente asfaltata, accompagnati da guide specializzate AMI Bike.

Luoghi da visitare: Urbino, Montefabbri
Durata approssimativa: 5 ore (età minima 14 anni - cicloamatori)
Il tour include: Accompagnatore, colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; pulmino attrezzato, NB: comunicare 24h prima della partenza la necessità di noleggio bici.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 40 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 40 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. Tour in bici
ore 8.00 presentazione giornata in hotel
ore 8.30 partenza
ore 10.00 colazione a Urbino
ore 10.30 rientro in bici
ore 12.45 arrivo a Pesaro in Hotel

Tour a cavallo sul Monte Pietralata

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di cultura (nel territorio che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e di sport, con l'esperienza di un giro a cavallo sul Monte Pietralata, accompagnati da guide specializzate. Non mancherà un pranzo/degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello/ Oratori dei fratelli Salimbeni, Monte Pietralata
Durata approssimativa: 10 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; pranzo degustazione di prodotti tipici; tour di Urbino senza guida

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 80 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 65 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. passeggiata a Cavallo sul monte Pietralata
ore 8.00 presentazione in hotel
ore 8.30 partenza per Cà Maddalena e colazione
ore 10.00 preparazione per escursione
ore 10.30 passeggiata a cavallo sul monte Pietralata
ore 12.30 rientro e pranzo presso agriturismo
ore 15.00 partenza per Urbino (visita alla città)
ore 18.30 rientro in hotel

alt foto

Tour Urbino: cultura, sport e storia

Questo Tour vi porterà a vivere un mix di cultura (nel territorio che ha dato i natali a Raffaello, e dove il Duca di Federico ha costruito una città in forma di Palazzo, così è stata definita Urbino) e di sport, con l'esperienza di una prova di tiro con l'arco storico con istruttori qualificati. Non mancherà un pranzo/degustazione di prodotti a Kilometro zero.

Luoghi da visitare: Palazzo Ducale; Casa di Raffaello / Oratori dei fratelli Salimbeni.
Durata approssimativa: 10 ore (incluso transfer)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; pranzo degustazione di prodotti tipici; tour di Urbino senza guida.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 95 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 80 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. tiro con arco storico a sagome e paglioni
ore 8.30 presentazione in hotel
ore 9.00 partenza per Urbino
ore 9.45 colazione
ore 10.00 arrivo campo di tiro (breve corso di introduzione e prove di tiro dinamico)
ore 12.30 pranzo
ore 15.00 visita guidata ad Urbino
ore 18.30 rientro in hotel

alt foto

Tour pista ciclopedonale Pesaro-Fano

Questo Tour vi porterà a percorrere in tutta sicurezza la pista ciclopedonale costruita in sede propria e ben segnalata, la pista presenta un’unica insidia: la sabbia che può rendere scivoloso il fondo stradale. Si pedalerà a pochi passi dal mare e, in qualsiasi momento, ci si può fermare per fare un tuffo e rinfrescarsi. Pesaro e Fano hanno centri storici di rilievo che valgono una visita.

Luoghi da visitare: Casa museo Gioacchino Rossini, Sfera di Arnaldo Pomodoro, Baia del Re Centro storico di Fano.
Durata approssimativa: 10 ore (in bici. Possibile anche a piedi)
Il tour include: Transfer, Accompagnatore, Colazione; attività sportiva con guide specializzate; assicurazione; pranzo degustazione di prodotti tipici.

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 95 €
QUOTA per bambino (da 14 anni in su): 80 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 18.45
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. Tour sulla pista ciclabile
ore 8.30 punto di ritrovo,presentazione giornata
ore 9.00 partenza per pista ciclabile, visita
ore 10.00 colazione
ore 12.30 pranzo
ore 15.00 partenza pista ciclabile,visita
ore 18.30 rientro in hotel

alt foto

Tour “sulle note di Gioacchino Rossini” - Pesaro

Questo Tour vi porterà a percorrere i luoghi della cultura nella città di Pesaro, patria del compositore Gioacchino Rossini. Pesaro e' citta' della musica. È il suo conservatorio e il suo teatro storico. Pesaro è la melodia che accompagna il visitatore attraverso il suo centro storico. Oggi dopo 200 anni ancora più intensamente, Pesaro e' Gioachino Rossini. Il più grande ed illustre concittadino, sublime compositore di alcune delle più famose opere della tradizione lirica italiana, è ora più che mai vanto e orgoglio della città costiera marchigiana. Quest'anno si sono aperte le celebrazioni che si protrarranno fino al 13 novembre 2018 in concomitanza con il 150° anniversario della morte dell’artista.

Luoghi da visitare: Casa museo Rossini (mostre temporanee), sfera di Arnaldo Pomodoro, collezioni permanenti dei Musei Civici di Palazzo Mosca, Domus (Area archeologica di via dell'Abbondanza); Cattedrale di Pesaro
Durata approssimativa: 4 ore (a piedi)
Il tour include: Tour guidato a piedi nei luoghi storici di Pesaro
Non incluso: ingressi ai musei (Pesaro card per Musei civici, Casa Rossini e Domus)

Pick-up NAUTILUS FAMILY HOTEL
QUOTA per Persona: 30 €
QUOTA fino a 19 anni: 30 €
ORARI PICK-UP: 8.15 / 13.15
Numero minimo di persone: 4 (adulti)

Es. Tour "Sulle note di Giacchino Rossini - Pesaro"
ore 9.00 partenza del tour, tappa alla sfera di Arnaldo Pomodoro
ore 10.00 visita guidata a Casa Rossini; Musei Civici, Domus archeologica
ore 12.00 visita alla Cattedrale (Duomo), Conservatorio Rossini, Teatro Rossini
ore 13.00 rientro in hotel

Share on Google+
alt foto

Urbino Mercato Antiquario

Urbino Mercato Antiquario

Mercatino di antiquariato, modernariato e collezionismo.

Sotto i portici del centro storico di Urbino, via Garibaldi, Piazza della Repubblica e Piazza San Francesco, si tiene ogni prima domenica del mese (escluso gennaio e febbraio) il mercatino di antiquariato, che ospita espositori con articoli di vario genere e caratura, come libri e dischi, piccoli oggetti curiosi, mobili e biancheria del novecento e tanto altro.

QUANDO: OGNI PRIMA DOMENICA DEL MESE
DOVE: URBINO
CONTATTI: PROMO D srl, tel. 0541.827254www.promo-d.com, info@promo-d.com

alt foto

150° Rossini

Luogo: Pesaro
Data: dal 24/02/2017 al 15/10/2017

Per Pesaro 'Città della Musica' il 2017 prosegue con il ricco programma di celebrazioni nel segno di Rossini che si concluderà nel 2019. Le ricorrenze sono diverse e rimandano alla biografia del compositore 'icona' della città ma soprattutto agli anniversari delle sue opere 'simbolo'.
Gli eventi prendono il via con “La Rossinimana” in programma dal 24 febbraio al 5 marzo: una settimana dedicata al “Cigno di Pesaro” che propone eventi, concerti, laboratori ed iniziative… “La Rossinimana” si concluderà con il non-compleanno del Maestro nato proprio il 29 febbraio!
Il 27 febbraio il Teatro Rossini ospita per “Rossini in scena” “La Cenerentola”, una esecuzione in forma di concerto nel bicentenario della composizione con l’Orchestra e il coro del Conservatorio di Musica di G. Rossini, l’Accademia Rossiniana del “Rossini Opera Festival” e la direzione di Alberto Zedda.
Sempre al Teatro Rossini, il 28 febbraio andrà in scena “Rossini Ouverture”, uno spettacolo di danza della compagnia Spellbound, in prima assoluta.
Da aprile a settembre, ogni domenica, la città di Pesaro dedica al Maestro “L’ora di Rossini”, ovvero un’ora della vita cittadina, sia tramite l’ascolto diffuso di musica rossiniana (“Rossini diffusione”) sia tramite eventi dal vivo appositamente ideati e proposti dal balcone di Casa Rossini (“Rossini in sorsi”).
Dal 9 all’11 giugno 2017 si svolgerà a Pesaro il “Convegno internazionale Rossini 2017” a cura della Fondazione Rossini

alt foto

Mostra “NICOLA SAMORÌ La candela per far luce deve consumarsi

Luogo: Pesaro, Centro Arti Visive Pescheria
Periodo: 7 luglio - 1 ottobre 2017

Ogni anno, l’estate pesarese vede protagonista il Centro Arti Visive Pescheria con un ‘grande’ evento nel segno dell’arte contemporanea, vocazione che questo luogo della cultura cittadina ha scelto nel 1996 fino a diventarne il polo più importante per la regione adriatica. 

Il 2017 è la volta della mostra di Nicola Samorì - La candela per far luce deve consumarsi - a cura di Marcello Smarrelli, promossa dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro con Sistema Museo.

Il titolo fa riferimento a un pensiero attribuito a San Carlo Borromeo che con la sua vita ha incarnato l’idea di una luminosa consunzione, concetto che riverbera con forza da ogni opera esposta. L'artista romagnolo si è lasciato guidare dalle suggestioni del luogo per dare vita a un progetto in cui l’antica Pescheria e l’attigua chiesa del Suffragio si riappropriano della loro natura originale attraverso un dialogo inedito: quello tra le opere dell’artista e le immagini ‘sacre’ delle ricchissime collezioni dei Musei Civici di Palazzo Mosca. E proprio dai Musei Civici arriva l’indizio di partenza che ha guidato il lavoro di Samorì nello sviluppo di questo nuovo corpo di lavori per Pesaro.

Nel 1944, durante la Seconda Guerra Mondiale, viene distrutta l’ala destra di Palazzo Mosca e scompaiono una ventina di opere fra cui Cristo e un manigoldo del bolognese Giuseppe Maria Crespi. Il dipinto riappare durante i lavori di sgombero delle macerie: la superficie sfregiata ha restituito un occhio illeso circondato da ampie lacune; un ritorno involontario del metallo, otticamente simile a gran parte degli olii su rame di Samorì che nella sua poetica è solito ispezionare il rovescio della pittura attraverso una spoliazione accurata della pellicola dipinta. 

Partendo da questa immagine compromessa, la mostra innesca una confusione continua fra l’azione del tempo sulle opere delle raccolte civiche, di cui l’artista ha scelto di esporre una personale selezione – in parte proveniente dai depositi e in attesa di restauro – e i segni che scuotono in modo programmatico i dipinti e le sculture di Samorì.

Al volume della Pescheria Samorì imprime due semplici traiettorie: una orizzontale e l’altra verticale, corrispondenti al mare e agli alberi. Cinque sculture lignee antropomorfe, alte oltre tre metri, corrono parallele al colonnato in pietra e disegnano una teoria verticale contrapposta all’orizzonte simulato da una raccolta di antiche marine pesaresi allineate a parete. È come se l’ascesa filiforme dei corpi fosse il risultato della lenta pulitura operata delle acque; un lavacro che ritorna nell’enorme spazio comunicante con la Pescheria: la chiesa del Suffragio, edificio a pianta dodecagonale destinato al culto, dove ci si raccoglieva per raccomandare a Dio le anime del Purgatorio, muto di preghiere dal 1888.

Contatti:
PESARO MUSEI
Tel: 0721 387541
E-mail: pesaro@sistemamuseo.it

Share on Google+
alt foto

LA CRESCIA DI OFFAGNA

Un patrimonio culinario

Una specialità locale davvero gustosa è la Crescia, e in particolare quella di Offagna, un antico borgo medioevale nell’entroterra marchigiano che è diventato famoso proprio per la Crescia: un tipo di piadina molto sottile, preparata con farina, lardo, strutto, olio di oliva che viene cotta alla brace.
E’ l’accompagnamento perfetto di salumi e formaggi, oppure delle “foie de campo”,  le erbette di campo delle campagne circostanti, una tipicità nella tipicità che si può gustare nei piccoli locali del centro storico, ad esempio durante le Feste Medioevali di fine luglio.
La cittadina di Offagna è molto attenta alla tutela del patrimonio e delle tradizioni artistiche e culinarie, dal ’92 l’associazione “Accademia della Crescia” si occupa della salvaguardia del suo patrimonio storico e artistico.

alt foto

PRESIDI SLOW FOOD

Tradizioni marchigiane

La Fondazione SlowFood opera in tutto il mondo per salvaguardare le tradizioni alimentari locali, per tutelare la biodiversità domestica e valorizzare le piccole produzioni di qualità. In Sicilia i presidi sono davvero molti, ecco quelli della costa adriatica marchigiana:

Il Lonzino di fico
Nella zona dei Castelli di Jesi, poco prima della vendemmia un tempo venivano coltivati moltissimi fichi che i contadini cercavano di conservare nei modi più disparati possibili come nel caso dei salamotti di fichi: legati con uno spago e lasciati ad essiccare per tutto l’inverno, mentre oggi invece si trovano sottovuoto per mantenerli freschi tutto l’anno.

Il lonzino è un impasto dine di fichi secchi macinati, tagliati a fettine sottili e serviti con il mosto d’uva, si abbina perfettamente ai formaggi di media stagionature e ad un vino passito.
Essendo un piatto della tradizione contadina, rischia di scomparire come il mondo che lo ha inventato, ecco perché il Presidio SlowFood vuole valorizzare questa tradizione e recuperare le produzioni di fichi che rappresentano un grande patrimonio di biodiversità.
 
La Cicerchia di Serra de’ Conti
La cicerchia è un legume poverissimo e negli ultimi anni l’unica varietà sul mercato è stata quella prodotta dalle grandi multinazionali. In passato i contadini di Serra de’ Conti ne coltivavano una saporita e ricca varietà che nelle Marche era molto diffusa, una vera garanzia per l’inverno.
Si seminava in primavera e si raccoglieva ad agosto, riunendo le piante in piccoli fasci poi appesi al sole e battuti nell’aia: ottima nelle zuppe e nelle minestre oppure come farina per i maltagliati o le pappardelle.
Soltanto qualche contadino di Serra de’ Conti ha continuato a coltivare nell’orto di casa la cicerchia, salvandola dall’estinzione definitiva; motivo per il quale il Presidio SlowFood porta avanti un importante lavoro di recupero, valorizzazione e rilancio commerciale.

[Fonte: www.fondazioneslowfood.it]

alt foto

CENE STELLATE

Anche una forchettata può trasportarci in vacanza

A poco più di trenta chilometri da Pesaro, a Cartoceto si può sperimentare l’altissima cucina dello Chef Lucio Pompili, nel Symposium Ristorante quattro stagioni. Lo Chef è un profondo conoscitore delle materie prime ed è considerato un maestro della cucina di caccia e della cucina creativa.
Le proposte spaziano da menù di pesce pregiato, tartufo di Acqualagna alle  carni di animali bradi e selvaggina. Un ambiente elegante e raffinato dove d’estate concedersi una cena all’aperto, nel lussureggiante giardino magari degustando un calice di vino scelto tra le eccellenti proposte, ospitate in una cantina di oltre 30.000 bottiglie diverse.
www.symposium4stagioni.it
 
La cucina dello Chef Moreno Cedroni vi aspetta al Ristorante Madonnina del Pescatore di Senigallia dove troverete davanti a voi il mare e la lunga spiaggia, dietro le dolci colline marchigiane e intorno le città e i paesi ricchi di arte e storia.
Questa la cornice dove sarete accolti e dove si possono degustare piatti straordinari e innovativi, nati dall’audacia dello Chef che costantemente esplora gli universi del gusto e sfida le sue abilità per creare nuovi piatti e nuovi piaceri: “Ogni creazione è la narrazione del nostro passato con un vocabolario del futuro e le illustrazioni di una fiaba mai raccontata”.
www.morenocedroni.it

Share on Google+

La riviera delle colline

Pesaro, città della costa adriatica, è situata nella regione Marche, proprio ai confini con la riviera romagnola. La città sorge fra due promontori a picco sull’Adriatico che regalano splendide vedute: a nord il Parco Naturale del Monte San Bartolo e, a sud, il colle Ardizio.

Una posizione intima e accogliente, proprio come il suo centro storico a ridosso del lungomare che rende il soggiorno emozionante e rilassante.

Passeggiando, l’ospite potrà visitare musei e chiese, fare shopping in centro o raggiungere la lunga spiaggia che si affaccia sull’Adriatico, qui particolarmente ospitale e tranquillo. Una città a misura d’uomo dove l’equilibrio della vita quotidiana si unisce ad un ricco fermento culturale che si caratterizza, in estate, con il Rossini Opera Festival: celebre kermesse musicale interamente dedicata al più illustre cittadino pesarese, Gioachino Rossini.

Le Marche offrono numerose attività naturalistiche e sportive di terra: cicloturismo, trekking e speleologia e di mare (più volte bandiera blu): vela, surf e immersioni.

Dal punto di vista enogastronomico siamo di fronte ad un patrimonio culinario unico, con numerosi presidi Slow Food e ristoranti stellati dove si possono degustare piatti straordinari e innovativi.

Share on Google+
alt foto

LA CITTA’ DELLE TARTARUGHE

Al Tarta Day di Numana

Pochi sanno che nel mare Adriatico si concentra di una nutrita popolazione di Tartarughe Marine caretta caretta. La Fondazione Cetacea di Riccione se ne prende cura, custodendole in un ambiente protetto e sicuro, fino al momento della liberazione: il Tarta Day, uno spettacolo unico e assolutamente imperdibile per godersi lo spettacolo delle tartarughe che rientrano nel loro ambiente naturale.
 
Non è solo un giorno di festa ma un’occasione per sensibilizzare il pubblico sulla salvaguardia delle tartarughe dell’Adriatico, a rischio di estinzione a causa delle catture accidentali, dell’intenso traffico nautico e dell’inquinamento. Gli esemplari liberati sono infatti quelli che d’inverno vengono salvati lungo le coste, qualcuna perché impigliata nelle reti da pesca, altre perché hanno ingerito materiale inquinante oppure per via delle ferite inflitte dalle barche.
www.numanacittadelletartarughe.it

alt foto

ARAESCHI DI CRISTALLO

Una fiaba scritta con l’acqua

Che siate appassionati di geologia oppure no, sono assolutamente da visitare le Grotte di Frasassi a Genga (AN), una fiaba scritta con l’acqua.
Nelle viscere della terra gigantesche stalattiti hanno formato sculture naturali di una bellezza disarmante e che pendono da volte maestose: arabeschi di cristallo e canyon abissali si estendono per 30 chilometri in un susseguirsi di sale e gallerie che si sono formate negli ultimi 190 milioni di anni.

Tra le formazioni naturali più celebri vi cono la Grotta del Fiume, la prima ad essere scoperta, e la Grotta del Vento l’ultima, che fu trovata nel 1971.  Non è un itinerario naturalistico ma un cammino attraverso le opere d’arte e i fiabeschi racconti che la natura ha scritto nel corso di migliaia di anni.
www.frasassi.com

alt foto

I PARCHI SUL MARE

Armonia tra città e natura

L’emblema della completa sintonia tra la ruralità dei centri abitati e la natura rigogliosa è Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini: meta prediletta infatti di chi ama la ricchezza della natura ma vuole scoprire i piccoli centri abitati, i musei e i manufatti architettonici del XIV secolo che si intrecciano gli uni con gli altri in un insieme di  sentieri e di paesaggi unici.
Vi sono poi due straordinari parchi regionali affacciati sul mare: il Parco Regionale del Monte San Bartolo nel tratto di costa alta tra Gabicce Mare e Pesaro e il Parco Regionale del Monte Conero a picco sul mare e in perfetta armonia naturalistica e abitativa.

Il Parco del Conero è a tutti gli effetti il vero astro naturalistico della zona costiera, al suo interno si possono scoprire gli antichi mestieri degli artigiani, come l’arte della Fisarmonica e i maestri d’ascia; percorrere le strade del vino e conoscere la gastronomia marchigiana; approfondirne la storia attraverso i musei e le mostre; immergersi nel verde del parco insieme alle 467 specie di farfalle che lo abitano, librando il nostro sguardo insieme a loro, verso il mare e in quell’attimo decidere di scoprirne le profondità.
www.parcodelconero.it     www.parcosanbartolo.it     www.sibillini.net

alt foto

LE BANDIERE BLU

Nella riviera delle colline

Per passare un’estate al mare, le Marche sono quello che fa per voi: 180 chilometri di costa e ventisei località che si affacciano sul mare adriatico a tutto divertimento, sport e relax!
Questa regione vanta una grande tradizione balneare con spiagge invidiabili e 18 bandiere Blu: Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo (Località Marotta), Senigallia, Ancona (Località Portonovo), Sirolo, Numana, Porto Recanati, Potenza Picena (Località Porto), Civitanova Marche, Lido di Fermo, Pedaso, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto.
 
Il litorale marchigiano è caratterizzato da spiagge di sabbia finissima alternate a spiagge di ghiaia che si estendono lungo tutta la costa, diversificando il paesaggio e rendendolo unico in tutto il mondo, con moltissimi Porti Turistici che ospitano ogni anno migliaia di barche.

La riviera delle colline con le sue grandi spiagge accoglie storia, natura e divertimenti notturni. Una suggestiva strada ricca di scorci e panorami mozzafiato si snoda per circa 20km da Gabicce Mare a Pesaro, nel cuore del Parco Regionale del Monte San Bartolo, lambendo pittoreschi paesi di pescatori.

La bella città di Pesaro offre otto chilometri di spiaggia sabbiosa e un centro storico pieno di vita che ospita l’annuale Rossini Opera Festival.
Passando per la strada panoramica che si snoda lungo il colle Ardizio, tra Pesaro e Fano (nobile cittadina che d’estate accoglie i turisti con il Carnevale d’estate e la rievocazione Fano dei Cesari) si arriva alla spiaggia di Velluto di Senigallia (AN), celebre per la Rotonda a Mare.

Share on Google+
alt foto

PEDALARE IN VERDE E BLU

Visitare le Marche in sella alla bicicletta

Le Marche sono la destinazione perfetta per gli appassionati di ciclismo. In estate e in primavera si possono abbinare a questo sport le escursioni alla scoperta di borghi, castelli e sentieri disseminati in tutto il territorio marchigiano. Innumerevoli i percorsi da esplorare in sella ad una bicicletta:

Una gita nel Parco Naturale della Gola della Rossa alla scoperta delle grotte di Frasassi dove si possono percorrere tanti itinerari ciclistici, dai più semplici a quelli più impegnativi per ciclisti più esperti.

Nel Parco del Conero per percorrere in mountain bike il promontorio che si affaccia sull'azzurro del mare Adriatico.

Scoprire le bellezze artistiche della provincia di Pesaro e Urbino, scegliendo tra gli 11 tour cicloturistici a disposizione.

Tra i Monti Azzurri e i Sibillini alla ricerca di laghi, fiumi e sorgenti, con innumerevoli percorsi a disposizione tra cui quello di 33 chilometri sulla Valle di Rapegna.

alt foto

TREKKING E SPELEOLOGIA

Avventura nelle grotte di Frasassi

Il paesaggio del Parco delle Grotte di Frasassi è caratterizzato dalle aspre gole nascoste dalle colline soprastanti. In molte occasioni il parco è stato definito "l’undicesimo cuore verde delle Marche" non solo per la posizione ma anche per il patrimonio storico, artistico ed enogastronomico che rappresenta.
Un habitat suggestivo e spettacolare quello della Gola di Frasassi, le cui pareti scoscese raccontano una storia iniziata nel Giurassico, circa 210 milioni di anni fa, quando l'Italia centrale era ancora sommersa dal mare. Un percorso adatto a tutti con brevi arrampicate, cunicoli e strettoie è un ottimo inizio per avvicinarsi alla speleologia è il Percorso Azzurro.
Più difficile il percorso Rosso della durata di tre ore.
Entrambi i percorsi sono proposti dal Consorzio Frasassi che organizza anche trekking nel parco, percorsi e laboratori didattici, percorsi turistici e itinerari guidati che uniscono alle visite ai borghi le esperienze naturalistiche e enogastronomiche per vivere appieno il territorio.
www.frasassi.com

alt foto

IL MONDO SOMMERSO

Nelle acque del Conero

Anche a pochi metri di profondità il mare Adriatico può offrire incredibili scenari ai subacquei che possono contare sulle numerose scuole di immersione professionali e Diving presenti su tutta la costa.

Le acque del Conero ospitano una notevole quantità di specie: granchi, fra cui molti estremamente mimetici, ma anche piccole lumachine coloratissime e murici (le cosiddette “raguse”), e poi tartarughe, seppie, gamberi, scorfani, saraghi e occhiate. Insomma con un po’ di pazienza nessuno rimane deluso.
C’è poi un relitto, al largo di Numana, che ospita tra le sue lamiere una fauna estremamente ricca: il relitto della  M/N Nicole.
La spiaggia è invece un ottimo punto per lo snorkeling, come gli Scogli delle due Sorelle del resto, adatti ad essere visitati sia in immersione che con maschera e boccaglio.